Tag : riscaldamento

post image

Inverno e riscaldamento, come capire se la caldaia funziona bene

Volete sapere come fare per capire se la caldaia funziona bene? Non avete tutti i torti, anche perché è oramai giunto il freddo ed è opportuno mettersi di impegno per controllare la caldaia e le sue prestazioni. Tutto dovrà funzionare in maniera corretta. In questo modo potrete garantirvi elevati livelli di comfort, ma anche i giusti standard di sicurezza. Di seguito vediamo dunque come comportarsi e come capire se la caldaia funziona bene in vista delle basse temperature.

Procedimenti da eseguire per assicurarsi un corretto funzionamento della caldaia

Innanzitutto, la prima cosa da fare è ricordarsi quando è stata l’ultima volta che avete chiamato il tecnico per i dovuti controlli. Non è difficile scordarsene, ma è importante rimediare prima di accendere il riscaldamento. Se l’intervento è già stato fatto, si potrà procedere con l’accensione. In caso contrario, sarà doveroso contattare una ditta specializzata al più presto.

Cosa fare dopo l’accensione del riscaldamento

Se volete sapere come fare per capire se la caldaia funziona bene, vi suggeriamo di prestare attenzione ad ogni singolo termosifone. Infatti, una volta acceso il riscaldamento, sarà importante assicurarsi che tutti i caloriferi funzionino a dovere e che si riscaldino nella loro interezza.

Quando si attesta un malfunzionamento, si può procedere aprendo la valvola del termosifone, dopo aver messo un secchio sotto la stessa. Questo è un procedimento che consente ai termosifoni di rimanere nel loro stato di efficienza. Se dopo questo piccolo intervento non si notano miglioramenti, sarà opportuno avvalersi del supporto di un professionista.

Altri consigli da seguire quando si tratta di capire se la caldaia funziona bene

Nel caso in cui si trattasse di un immobile non abitato da tempo, dopo l’accensione della caldaia sarà opportuno inoltre controllare l’erogazione dell’acqua calda. Se dai rubinetti l’acqua calda esce dopo troppo tempo (o non esce), sarà utile richiedere l’assistenza di un tecnico specializzato. In poche ore e con la giusta manutenzione, la vostra caldaia potrà ritornare efficiente sotto ogni punto di vista e garantire soddisfacenti prestazioni.

Le nostre conclusioni e raccomandazioni

Avere una caldaia in buono stato è a dir poco fondamentale. Pertanto, non dimenticatevi dei controlli annuali e di effettuare le vostre piccole e poco impegnative verifiche. In alcune situazioni, potreste voler sostituire la caldaia, e in questo possiamo aiutarvi noi di 121Store. Nel nostro negozio online potrete trovare soluzioni per tutte le esigenze e preferenze, nonché adatte ad ogni budget. Per i nostri clienti abbiamo scelto le migliori marche, quali Ariston, Atag, Baxi, Beretta, Daikin, Hermann Saunier Duval, Junker Bosch, Lamborghini, Riello e Vaillant.

Alcuni modelli, essendo altamente innovativi, permettono con uno sguardo di capire se la caldaia funziona bene oppure no. In sostanza, sono dotati di sistemi intelligenti che eseguono la diagnostica dell’apparecchio e di display che consentono di individuare facilmente gli eventuali problemi da risolvere. In poche parole, tecnologia, comfort e numerose funzionalità vi aspettano. Noi di 121Store siamo sempre disposti ad aiutare i nostri clienti a fare la scelta migliore.

post image

Riscaldamento e acqua calda: l’ampia offerta Daikin

Per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria, è sempre consigliabile installare un impianto che si adatti alle vostre esigenze, che non incida troppo sui consumi e che, soprattutto, vi offra prestazioni energetiche elevate. Se state per installare il vostro nuovo impianto di riscaldamento e produzione di acqua calda, vi consigliamo perciò di affidarvi a Daikin, leader nel settore della climatizzazione residenziale (e non solo) da oltre novant’anni. I sistemi proposti dall’azienda utilizzano anche fonti di energia rinnovabili, nel pieno rispetto dell’ambiente e delle vostre finanze, ma andiamo a scoprire tutti gli altri punti di forza e le caratteristiche da non sottovalutare.

Le soluzioni Daikin per il riscaldamento e l’acqua calda: le pompe di calore

Tra le soluzioni più innovative per le abitazioni, proposte da Daikin, troviamo le pompe di calore, disponibili in diversi formati e funzionalità: le pompe di calore aria-acqua, a bassa temperatura o ad alta temperatura; le pompe di calore aria-aria; e le pompe di calore ECH₂O, per acqua calda sanitaria e quella geotermica.

Le pompe di calore a bassa o alta temperatura di Daikin sono in grado di estrarre l’aria calda dall’esterno e di convogliarla all’interno per riscaldare o produrre acqua calda sanitaria. Vengono alimentate al 75% da fonti energetiche rinnovabili, possono essere installate facilmente e integrate con le tubazioni o i radiatori già preinstallati. Per poter invece risparmiare sui costi energetici, Daikin ha prodotto una pompa di calore ibrida che, abbinata ad una caldaia a condensazione a gas, consente di individuare e attivare il sistema di riscaldamento migliore.

Per chi vuole invece sfruttare l’energia geotermica, è consigliabile installare la pompa di calore geotermica, sempre di Daikin, alimentata dall’energia prodotta dal terreno per il 75% e per il 25% da elettricità. Per la sola produzione di acqua calda sanitaria, si può optare la pompa di calore ECH₂O, che si alimenta utilizzando alternativamente l’aria calda o l’energia solare.

Le caldaie e i serbatoi per l’accumulo di acqua calda

Daikin non è soltanto specializzata nella produzione di pompe di calore, ma anche nella commercializzazione di caldaie a condensazione a gas o a gasolio. Perciò, tra le altre soluzioni per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria, in termini di efficienza e risparmio energetico, possiamo contare sulla possibilità di sostituire le vecchie caldaie con quelle a condensazione prodotte dall’azienda.

Le caldaie Daikin sono facili da installare e possono essere integrate persino con i pannelli solari o alimentate con il bio-oil. Per risparmiare sui consumi idrici, si può decidere inoltre di installare il termo accumulatore ECH2O, che produce e accumula acqua calda in poco tempo.

Sul nostro store troverete tantissime soluzioni, proposte dalle migliori marche, per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria, e potrete avvalervi della nostra assistenza, della consulenza dei nostri esperti e di una garanzia a dir poco vantaggiosa. Non esitate a contattarci al più presto: risponderemo a ogni vostra domanda e sapremo proporvi la soluzione migliore per i vostri ambienti domestici e lavorativi.

post image

Riscaldamento e Risparmio: possono andare d’accordo!

Ad ognuno di noi serve un decalogo per risparmiare sul riscaldamento invernale, non è vero? Infatti, con l’arrivo della stagione fredda, si sa, il riscaldamento è una piaga che affligge il portafogli di ogni famiglia italiana, da nord a sud, con particolare veemenza nelle zone che registrano un notevole calo delle temperature.

Fortunatamente, uno studio condotto dell’Enea, ha portato alla creazione di un vademecum mediante il quale è possibile risparmiare notevolmente sulla bolletta, garantendo nelle abitazioni un riscaldamento efficiente senza incappare in brutte sorprese.

Cerchiamo quindi di capire insieme quali sono gli accorgimenti da mettere in atto per risparmiare denaro, restando comunque in un ambiente caldo e confortevole per noi e per i nostri cari.

Ecco alcuni consigli utili da seguire al più presto!

Per prima cosa, dobbiamo ricordare che un buon impianto di riscaldamento deve essere revisionato ogni anno prima dell’arrivo della stagione rigida. La manutenzione della caldaia, oltre ad essere una sicurezza in grado di far risparmiare sulle bollette, è anche un dovere dei singoli cittadini, in quanto le emissioni nocive dei fumi potrebbero nuocere all’ambiente e far incorrere in sanzioni in grado di superare perfino i 500 euro di multa.

È inoltre buona norma tenere sotto controllo la temperatura presente nell’ambiente domestico: anche solo abbassarla di un grado, permette di risparmiare dal 5 al 10 %. La temperatura casalinga ideale si dovrebbe sempre aggirare intorno ai 19/22 gradi, puntando sui 19 gradi principalmente nelle ore notturne. Inoltre, dovreste considerare che ore di accensione del riscaldamento non dovrebbero superare le 14 per giorno, ovvero il limite stabilito dalla legge e stilato in base alle zone climatiche presenti nel territorio italiano. Fate quindi attenzione a quante ore mantenete attivo il vostro impianto.

Altri suggerimenti da non sottovalutare

Oltre a queste poche regole che consentono di constatare già un risparmio notevole, esistono alcuni trucchi per minimizzare la dispersione del calore. Ad esempio, di notte sarebbe buona norma chiudere sempre tapparelle e imposte, e schermare il tutto con tende pesanti, in modo che gli spifferi non influiscano sulla temperatura all’interno della vostra abitazione.  Non a caso, l’isolamento termico è una delle prime cose da tenere in considerazione per risparmiare notevolmente.

A questo proposito, ricordate che lo Stato mette a disposizione dei cittadini un EcoBonus, che consente di recuperare circa il 65% dei costi affrontati per la ristrutturazione di cappotti e di infissi. In più, anche se potrebbe sembrare una cosa di poco conto, in realtà è importante persino non frapporre oggetti tra i termosifoni e l’ambiente circostante. Si pensi ad esempio a mobili o a biancheria stesa ad asciugare sopra ai caloriferi.

Come avete avuto modo di vedere, gli accorgimenti da non sottovalutare sono davvero pochi e sono molto semplici da attuare, ma vi garantiranno un interessante abbassamento dei costi in bolletta. Effettuate un check up completo della vostra casa ogni anno prima dell’inverno, in modo da trovarvi preparati ad ogni evenienza: il freddo potrebbe infatti essere un nemico, oltre che per la vostra salute, anche per le vostre finanze!