deumidificatore

I vantaggi offerti da un buon deumidificatore

State pensando di portare le funzionalità di un buon deumidificatore in casa vostra? Certamente, in particolare in autunno e in inverno, e nei periodi in cui piove molto, questo apparecchio può rivelarsi sostanziale e aiutarci a proteggere noi stessi e gli ambienti dagli effetti negativi dell’umidità. Grazie alle sue funzioni, un deumidificatore può fare la differenza, soprattutto se viene usato regolarmente. In alcune situazioni, il suo utilizzo è quasi necessario. Scopriamo tutti i come e i perché.

L’importanza del deumidificatore

Proprio come dice il suo nome, il compito di questo apparecchio è quello di deumidificare l’aria, ovvero di ridurne il tasso di umidità.

Fino a una certa percentuale, l’umidità non è nociva, né per noi né per gli edifici. Tuttavia, quando è troppa, può provocare la formazione di muffa (che se non viene fermata può continuare ad espandersi anche velocemente), un accumulo di batteri nell’ambiente e una differente percezione della temperatura interna (più calda in estate e più fredda in inverno).

Niente di tutto questo rappresenta un fattore positivo. Tra l’altro, la muffa può provocare problemi di salute anche gravi, soprattutto se le sue spore vengono respirate in grande quantità e per un lungo periodo di tempo.

Il deumidificatore può aiutare a prevenire tutto questo: in particolare nelle situazioni in cui la percentuale di umidità nell’ambiente è estremamente elevata (magari per un insufficiente ricambio d’aria, per problemi strutturali, per infiltrazioni o per via dell’umidità di risalita dal sottosuolo), questo dispositivo si rivela fondamentale e può contribuire alla salvaguardia della salute di adulti e bambini, nonché proteggere gli immobili in cui viene utilizzato.

Quando dovreste usare un deumidificatore?

La maggior parte delle volte non è difficile accorgersi di avere problemi di umidità. Infatti, ci sono alcuni segnali inequivocabili da non sottovalutare. Inoltre, è utile considerare che le case in Italia hanno quasi tutte questa problematica (piuttosto, è rarissimo il contrario!).

Generalmente, la muffa non stenta a presentarsi e viene accompagnata da cattivo odore, condensa sulle finestre e spesso dalla sensazione di dormire su un letto umido o di avere a disposizione poca aria all’interno dell’ambiente.

In questi casi, l’uso regolare del deumidificatore è altamente consigliato: un prodotto di qualità può ridurre il problema di umidità fin dai primi utilizzi, comportando così numerose conseguenze positive per persone e cose.

Dove dovreste usare il deumidificatore?

Di solito, le stanze più a rischio sono il bagno e la cucina. Tuttavia, anche il lato della casa in cui non batte molto il sole è a rischio, in particolare durante i periodi più piovosi dell’anno. Pertanto, è necessario tenere d’occhio le pareti e la condensa sulle finestre.

Sarebbe meglio agire prima della formazione della muffa, ma è meglio tardi che mai! In ogni caso, con un igrometro sarà possibile misurare la percentuale di umidità e decidere in quali stanze usare il deumidificatore. Il suggerimento è di utilizzarlo in modo alternato in tutti gli ambienti più umidi.

Potrete trovare validi dispositivi anche sul nostro store: il marchio Olimpia Splendid ci offre deumidificatori efficienti, di qualità e in grado di offrire sempre performance ottimali. Non esitate a chiederci maggiori informazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *